Via Campagna, 2 - 38092 Altavalle (TN) Italy
corocastion@libero.it

Correva l’anno 1966, quando un gruppo di amici all’interno della comunità di Faver decretava la nascita del “Coro Castion”, prendendo in prestito il nome della montagna situata sopra il paese.

L’amore del canto unisce da più di trent’anni questo gruppo, che tra alti e bassi, con qualche baritono e qualche secondo, è riuscito a ritagliarsi un piccolo spazio nel variegato panorama corale del Trentino. I coristi provengono da diversi paesi della Val di Cembra, segno tangibile che anche in questi periodi di difficile convivenza fra popoli e culture, è possibile abbattere anche nel nostro “piccolo” qualche antica e ancestrale barriera fra persone, paesi, orticelli e campanili. Il repertorio proposto dal coro spazia tra le consuete canzoni tradizionali, affiancate, in questi ultimi anni da altre melodie ed armonizzazioni non propriamente di montagna, ma che comunque non snaturano la forza espressiva del canto. Ed è proprio su questa strada che il coro intende proseguire, in primo luogo non dimenticando mai le proprie origini e tradizioni culturali, ma allo stesso tempo cercando di convivere pacificamente con il cambiamento dei tempi e degli stili di vita, ormai totalmente diversi da quelli che hanno caratterizzato la nascita delle canzoni di montagna.

Presidenti onorari

Peter Schult

Giannina Rauh

Albert Rauh

Don Carlo Hofman

Direttivo

Presidente

Gino Paolazzi

Tel.     +39 0461 683 601 Mob.  +39 336 452 252 > in carica dall’anno 2000

Vicepresidente

Vittorio Tabarelli

Tel. Mob.

> carica dall’anno 2009

Segretario

Mauro Micheli

Tel.     +39 0461 683 509 Mob.  +39 347 431 7505 > in carica dall’anno 1985

Cassiere

Aldo Serafin

Tel. Mob.  +39 348 254 0421 > in carica dall’anno 2000

Addetto relazioni con l’estero

Gabriele Telch

Tel. Mob. > in carica dall’anno 2013

Vicepresidente

Aldo Savoi

Tel. Mob. > in carica dall’anno 2009

Addetto al vettovagliamento

Paolo Stinfel

Tel. Mob. > in carica dall’anno 2009

Maestro

Giorgio Menegatti

in carica dall’anno 1999

PRECEDENTI:

– Egidio Telch, – Guido Callegari, – Camillo Dorigatti, – Emilio Santuari, – Giancarlo Facchini, – Luigi Telch (figlio d’arte), – Erika Eccli.

Coristi

PRIMI

D’Andrei Lorenzo Groff Massimo Micheli Giuseppe Micheli Riccardo Nardin Claudio Paolazzi Giulio Pojer Italo Stinfel Paolo Telch Luigi

Paolazzi Stefano Zanotelli Mariano
BARITONI

Eccli Mariano Faustini Ivo Nardon Marcello Nicolodi Egidio Paolazzi Gabriele Paolazzi Gino Pedri Mauro Pojer Alessandro Telch Gabriele

SECONDI

Tabarelli Vittorio Nardin Alessandro Telch Aldo Serafin Aldo Savoi Aldo Nicolodi Aldo Rossi Bruno

Gottardi Dylan

BASSI

Bonfanti Marco Dallenogare Sergio Fedrizzi Roberto Micheli Mauro Menegatti Giorgio Michelon Domenico Nicolodi Pierino Telch Pierino Telch Pio Zanotelli Ettore

Album

Fiori Delle Alpi

leggi tutto…

Un Immagine Nella Valle

leggi tutto…

Cante En Val De Cembra

leggi tutto…

Canto e Decanto

leggi tutto…

La Montanara

leggi tutto…

Cantar Divertir

leggi tutto…

Una Valle Che Canta

leggi tutto…

La Valle di Cembra

La Val di Cembra (in tedesco Cembratal) è una valle del Trentino situata sulla sinistra idrografica del fiume Adige e attraversata dal torrente Avisio.

La Val di Cembra è raggiungibile dalla Valle dell’Adige, imboccando a Lavis la Strada Statale 612 che risale la valle dell’Avisio fino a giungere in Val di Fiemme, oppure, all’altezza di San Michele all’Adige la SP 131 Strada del vino/San Michele-Giovo; è raggiungibile anche dalla Valsugana imboccando all’altezza di Civezzano la SP 71 Fersina-Avisio. La valle è formata da una serie di piccoli centri abitati, adagiati su pendii e spesso caratterizzati da una particolare tipologia abitativa ed architettonica: alcuni paesi cembrani presentano infatti abitazioni raccolte e addossate una accanto all’altra. Una delle risorse più importanti della valle è l’agricoltura e in particolare la viticoltura, seguita dalla frutticoltura (soprattutto frutti di piccole dimensioni come fragole, lamponi, more, ecc.). Il paesaggio della valle è segnato dalla presenza di numerosi vigneti, sostenuti da ampi terrazzamenti. La caratteristica costruzione di vigneti terrazzati a secco non ha però inciso negativamente sul territorio, bensì mantenuto un paesaggio tipico delle colline avisiane. La produzione vinicola è di alta qualità e in ambito trentino quantitativamente molto rilevante; particolarmente famosa è la varietà Müller Thurgau. Un’altra risorsa economica molto importante per la valle è rappresentata dall’estrazione e dalla lavorazione del porfido. Questa attività ha pesantemente modificato l’aspetto dell’intera vallata per la presenza sia delle enormi cave a cielo aperto sia delle discariche di inerti residui dell’estrazione del porfido. Nel comune di Segonzano sono presenti dei particolari pinnacoli di terra dalle forme molto suggestive, noti come Piramidi o Omeni di Segonzano.

Modulo di contatto